Case History: dalla cabina al coaching

La storia di Valentina inizia a fine anni ‘90 quando, subito dopo aver conseguito il diploma, decide di aprire la Partita Iva, iniziando a lavorare come esteti-sta nel negozio di parrucchiere del padre, che aveva una cabina destinata ai trattamenti estetici.
“Dopo tre anni, nel 2010, decido di aprire il mio centro estetico con 5 cabine, all’interno di un centro commerciale a Pisogne sul lago d’Iseo, in provin-cia di Brescia. Ho avviato la mia attività ignorando quello a cui sarei andata incontro perché ero molto giovane e non mi rendevo conto di quello che stavo facendo. Ero spinta dal ‘voglio essere qualcuno, avere un centro tutto mio, e fare del bene alle mie clienti’. I primi anni sono stati positivi, anche perché avevo fatto investimenti molto importanti, per esempio con macchinari che davano risultati visibili, quindi il flusso si è generato facilmente”.

Il lavoro è stato da subito intenso, anche perché il centro estetico, che si chiama Art Petè Benessere ha 5 cabine ed è posizionato in un centro commercia-le aperto sette giorni su sette, dieci ore al giorno, e Valentina, pur essendo sempre presente, non poteva fare tutto da sola e aveva dovuto assumere quattro dipendenti.

LE PRIME DIFFICOLTÀ
Dopo il secondo anno di attività le cose cominciano a peggiorare, i conti non tornano, le clienti vanno e vengono, alcune addirittura si perdono e le dipen-denti diventano ingestibili.
“Il problema principale – racconta l’intervistata – consisteva nel fatto che io ero chiusa in cabina 10 ore al giorno e non vedevo quello che succedeva intorno a me. In pratica, anche se tu fai bene il tuo lavoro ma non sei capace di delegare, di dare com-piti, le cose non funzionavano a dovere. Cercando di mettere a posto le cose provavo a modificarle da sola. Lo sbaglio più grande è stato quello di cercare di fare di testa mia senza avere le giuste competen-ze. In quel periodo, finalmente, mi sono decisa a frequentare dei corsi di formazione e così ho co-nosciuto Beauty Training. Per la mia attività quello è stato il momento della svolta! Ho cominciato a frequentare i corsi tenuti da Paolo Gorla e ho fatto tutto il percorso che viene proposto alle estetiste che si rivolgono a Beauty Training”.

L’INIZIO DI UNA NUOVA ERA
Ripensando al passato Valentina ci confida che oltre alla spinta interiore, che permette di raggiungere un determinato obiettivo, è necessario anche co-noscere gli strumenti indispensabili per fare busi-ness come: gestione del team, marketing, vendita e tutto quello che riguarda l’aspetto finanziario. Dopo un anno le cose erano un po’ migliorate ma la vera svolta è arrivata a cavallo tra il 2012 e il 2013, quando la giovane imprenditrice ha iniziato a cambiare mentalità.
“Cambiando me stessa è cambiato tutto il resto – rivela - sono cambiate tutte le mie dipendenti, le clienti, l’azienda cosmetica, la sala d’attesa”. Lo staff di Beauty Training ha supportato Valentina anche nella selezione del personale, indirizzandola nella scelta di nuove collaboratrici che sono in simbiosi con i suoi valori, questo ha permesso di innescare un flusso positivo e cambiare le cose.
“Quando all’inizio del mio percorso Paolo Gorla mi ha chiesto quale fosse il mio obiettivo, la mia risposta è stata ‘il mio obiettivo finale è uscire dalla cabina, voglio fare l’imprenditrice. Voglio lavorare la metà e guadagnare il doppio ’.  

BUSINESS TIPS IMPRENDITRICE E COACH
Oggi Valentina Petenzi non è più solo la titolare di un centro estetico ma è entrata a far parte del team Beauty Training.
“Adesso la mia attività principale è quella di coach di Beauty Training. Sono arrivata a un punto in cui ho portato le mie ragazze ad essere talmente indi-pendenti che io potevo lavorare solo tre giorni alla settimana. Oggi vado nel mio centro solo un giorno alla settimana per fare i conti e seguire le mie dipen-denti, perché questo è il ruolo principale dell’im-prenditore: dare le direttive e confrontarsi. La fidu-cia reciproca è la condizione indispensabile. Dopo il mio percorso formativo ho imparato a delegare e a formare le persone che lavorano nel mio centro”. Per quanto concerne il suo ruolo di coach, Valentina Petenzi, conoscendo in prima persona le problema-tiche di un centro estetico, è in grado di aiutare tutti quegli imprenditori che hanno voglia di permetter-si di avere una vita migliore.
“La tendenza è quella di lasciarsi trasportare da-gli impegni di ogni giorno. La programmazione, la pianificazione, la formazione sono dei tassel-li fondamentali che un imprenditore oggi deve mettere in pratica e non si deve lasciar traspor-tare dalle passività che la vita ti mette davanti, perdendo tempo per cose secondarie. Ho dele-gato anche il rapporto con i fornitori, ho una responsabile in negozio con cui mi interfaccio per qualsiasi cosa dalla gestione del personale, ai fornitori, alla gestione dei conti nel cassetto finale. Naturalmente la sento tutti i giorni, più volte al giorno, ma un conto è essere presen-te fisicamente, un altro è scambiarsi messaggi o parlare al telefono”.

PRESENTE E FUTURO
Una decisione che si è rivelata vincente è stata quella di dividere il centro Art Petè Benessere in macro aree, per fare in modo che ognuna delle dipendenti potesse avere delle competenze speci-fiche. “C’è una responsabile, che è anche la recep-tionist, che si occupa della parte contabile, della gestione dipendenti e dei turni; due ragazze che lavorano sul corpo, quindi fanno dimagrimento e rimodellamento; altre due che si occupano dell’e-pilazione laser; una che si occupa dei trattamenti viso e del marketing (quindi anche gestione fa-cebook, ecc.) e una che fa manicure, pedicure e ricostruzione unghie. In questo modo la clientela è cambiata, ho cambiato listino e modalità di ap-proccio alla cliente, ho scelto di avere una cliente-la più preziosa e anche il fatturato è praticamente triplicato”.
In questo momento le sfide per Valentina sono tante: poter crescere all’interno dello staff di Beauty Trai-ning, un libro (che parla soprattutto della gestione delle risorse umane), disponibile il prossimo anno, e un progetto che la vede coinvolta nella ri-orga-nizzazione dei saloni di parrucchieri di famiglia.

di Sabina Rosso

 

L'articolo completo lo trovi su BEAUTY PLAN di settembre. Scopri la promozione abbonamento a te riservata!


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti contenuti in linea con le tue preferenze.
Clicca su APPROVO per continuare la navigazione