Il valore scientifico del cosmetico

La scienza e la ricerca sono elementi fondamentali per la crescita e l’evoluzione dell’industria cosmetica. Ogni prodotto cosmetico, infatti, è il risultato del lavoro di scienziati e ricercatori, che contribuiscono all’innovazione del settore.

Cosmetica Italia da sempre in prima linea con attività orientate a favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro nel settore beauty, ha aperto un dialogo con i docenti responsabili dei master in cosmetologia di diversi atenei italiani per far conoscerele rispettive proposte didattiche in termini di contenuti, modalità e struttura, oltre che per aumentare la coerenza con le necessità aziendali.
È nato così un vero e proprio network che svilupperà progetti in grado di promuovere la collaborazione tra Associazione e Università.
Nello specifico il Network dei Master in Cosmetologia è un progetto di Cosmetica Italia nato come occasione di incontro, networking e scambio di informazioni. L’obiettivo primario consiste, infatti, nel porre le basi per un dialogo strutturato tra mondo delle imprese e delle Università italiane; ma, al tempo stesso, questa iniziativa è destinata a promuovere, valorizzare e meglio comunicare ai consumatori il valore scientifico del cosmetico.
Questo il tema dell’incontro ‘La scienza dietro la bellezza’, progetto del Network dei Master in Cosmetologia promosso da Cosmetica Italia. Alla tavola rotonda hanno preso parte, insieme a Carlo Baiesi, Consigliere di Cosmetica Italia con l’incarico al Progetto Università, alcuni docenti universitari e direttori dei Master in Cosmetologia, Rita Patrizia Aquino (Università degli Studi di Salerno), Marina Carini (Università degli Studi di Milano), Piera Di Martino (Università degli Studi di Camerino) e Stefano Manfredini (Università degli Studi di Ferrara), che moderati dal giornalista scientifico Federico Mereta, hanno esposto le finalità del progetto che mira a far conoscere l’elevato livello scientifico alla base di ogni prodotto cosmetico.

 

IL VALORE DELLA RICERCA
L’industria cosmetica è basata sulla ricerca scientifica, in cui investe risorse cospicue, per garantire la continua innovazione dei prodotti cosmetici e dei loro ingredienti, e per rispondere alle crescenti aspettative dei consumatori verso prodotti sempre più efficaci e sicuri.
La maggior parte delle aziende di questo settore, a livello europeo, spende tra l’1,5% e il 4,5% del fatturato annuo in ricerca e innovazione, in Italia gli investimenti salgono al 6%. Un valore ben al di sopra anche della media degli altri settori manifatturieri italiani, che investono circa il 4%.
Tuttavia, nel nostro Paese, i prodotti ‘beauty’ sono ancora considerati come qualcosa di ‘superfluo’ e di conseguenza non sono previsti fondi pubblici per finanziare la ricerca in ambito cosmetico. In quest’ottica, dunque, lo strumento del master favorisce l’interazione diretta con le aziende e consente di mettere in pratica il risultato della ricerca.
“Nonostante questi dati oggettivi – ha dichiarato Carlo Baiesi – il settore cosmetico non viene ancora considerato un comparto ad alto valore scientifico e, tanto i consumatori, quanto l’opinione pubblica, non hanno la percezione di tutto il lavoro di ricerca e innovazione che si cela dietro a ogni prodotto. Per questi motivi abbiamo voluto dare il via a un progetto volto a valorizzare questo aspetto e a modificare la percezione comune”.


FORMAZIONE E INFORMAZIONE
Il Network dei Master in Cosmetologia da progetto di formazione è diventato anche un progetto di ‘informazione’, nato in modo spontaneo all’interno del network, in ambito universitario. Infatti, grazie alla collaborazione dei docenti responsabili dei diversi Master in Cosmetologia, il progetto si propone di allineare le informazioni che vengono date all’utente finale per cercare di fare finalmente chiarezza e dare una comunicazione corretta in merito ai prodotti cosmetici.
Un percorso che vede coinvolti non solo gli utenti finali, ma anche gli operatori professionali che hanno l’opportunità di porsi come punto di riferimento in questo processo di informazione, indispensabile in un mondo in cui si sente sempre più spesso parlare di ‘fake news’ che contribuiscono a diffondere le informazioni errate e a creare falsi miti.

di Sabina Rosso

 

 


L'articolo completo e ulteriori approfondimenti li trovi sulla rivista BEAUTY PLAN

La salute della pelle dipende e dipenderà sempre più dalla presenza e dalla somministrazione...

LEGGI TUTTO...

Il connubio indispensabile per le prossime settimane? Idratare ed esfoliare viso e corpo. Solo...

LEGGI TUTTO...

Indispensabili tutto l’anno, sono il must quando i raggi del sole si fanno più caldi e decisi....

LEGGI TUTTO...

Il mercato della cosmetica è fatto di tendenze talvolta opposte, spesso complementari, ma sempre...

LEGGI TUTTO...

Con l’arrivo della bella stagione il corpo si scopre e si libera dai condizionamenti e dalle...

LEGGI TUTTO...

Confermato l’andamento positivo del settore che nel 2017 è cresciuto del 4,4%,per un valore...

LEGGI TUTTO...

Vietato improvvisare.La dermopigmentazione deve essere eseguita da un’estetista specializzata,...

LEGGI TUTTO...

Dai materiali al posizionamento delle cabine, passando per la scelta dell’illuminazione. Niente...

LEGGI TUTTO...

Questi i trend di primavera interpretati per Beauty Plan dai maestri Antonio Riccardo make up...

LEGGI TUTTO...

Batteriologicamente pura e con sede nel sottosuolo. È l’identikit dell’acqua termale, alleata...

LEGGI TUTTO...

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti contenuti in linea con le tue preferenze.
Clicca su APPROVO per continuare la navigazione